Nando, il cestino intelligente

Hai mai pensato di vedere un cestino fare la differenziata al tuo posto? Scopriamo i superpoteri del Re dei cestini!

Image recognition & Data collection

Intelligenza Artificiale

Un display per comunicare con l’utente

Comunicazione wireless

Sensori IoT per il monitoraggio del riempimento

Fuori lo vedi fermo ma dentro è tutto un movimento
Il meccanismo fa un bellissimo vrrr vrrr zzz krrr per gli appassionati di ASMR

Nando fa la differenziata al posto tuo

Nel 1832 Re Ferdinando II di Borbone (ci piace pensare che gli amici lo chiamassero Nando) promulgò a Napoli la prima legge riguardante la raccolta differenziata dei rifiuti nella storia. Due secoli dopo nasce il nostro NANDO, il cestino intelligente di Re Learn.

NANDO è in grado di riconoscere il rifiuto che viene introdotto al suo interno grazie a una videocamera e a un sensore collegati a una banca dati sempre più grande di immagini raffiguranti diversi materiali differenti. Grazie a un algoritmo di machine learning, quindi, riconosce la composizione di ciò che stiamo buttando ed è in grado di inserirlo nel box corretto in maniera automatica.

NANDO, per ora, non ha le mani quindi per aiutarlo potresti dividere i rifiuti che sono composti da più materiali differenti. Il machine learning è una figata ma per migliorare sempre di più ciò che l’intelligenza artificiale apprende da noi è importante iniziare a educare l’intelligenza umana a fare la cosa giusta.
Oggi NANDO è in grado di riconoscere vetro, carta, plastica e metalli.

Vetro

Carta e cartone

Plastiche

Metalli

it_ITItalian